Lunedì, 13 Agosto 2018 11:27

Quarta Apparizione

- ORE 21,00 FIACCOLATA MARIANA SEGUE SANTA MESSA

Il giorno 13 agosto, in cui avrebbe dovuto svolgersi la quarta apparizione, i veggenti non poterono essere presenti alla Cova da Iria, perché furono rapiti dal sindaco di Ourém, che a forza volle strappare loro il segreto. I bambini rimasero irremovibili.

Alla solita ora, alla Cova da Iria, si udì un tuono, al quale seguì un lampo, e i presenti notarono una piccola nuvola bianca librarsi qualche minuto sull’elce. Si osservarono anche fenomeni di colorazione, in diverse tinte, del volto delle persone, degli abiti, delle piante, del suolo. La Madonna era certamente venuta, ma non aveva trovato i veggenti.

Il 15 agosto (14) Lucia era con Francesco e un altro cugino in una località detta Valinhos, una proprietà di uno dei suoi zii, quando, alle quattro del pomeriggio, cominciarono a prodursi le variazioni atmosferiche che precedevano le apparizioni della Madonna alla Cova da Iria: un improvviso abbassamento della temperatura e un oscurarsi del sole. Lucia, sentendo che si avvicinava qualcosa di soprannaturale e che li avvolgeva, mandò a chiamare in fretta Giacinta, che giunse in tempo per vedere la Madonna che – annunciata, come le altre volte, da un riflesso di luce – era apparsa su un elce, o querciolo, un poco più grande di quello della Cova da Iria:

Lucia: “Che cosa vuole da me Vostra Signoria?”
La Madonna: “Voglio che continuiate ad andare alla Cova da Iria il giorno 13 e che continuiate a recitare il rosario tutti i giorni. L’ultimo mese farò il miracolo perché tutti credano” (15).
Lucia: “Vostra Signoria, che cosa vuole che si faccia con il denaro che il popolo lascia alla Cova da Iria?”
La Madonna: “Fate due portantine: una portala tu con Giacinta e altre due bambine vestite di bianco, e l’altra la porti Francesco con altri tre bambini. Il denaro delle portantine è per la festa della Madonna del Rosario, e quello che avanza serve per una cappella che devono far fare” (16).
Lucia: “Vorrei chiederle la guarigione di alcuni malati”.
La Madonna: “Sì, alcuni li guarirò entro l’anno”. E, assumendo un aspetto più triste, raccomandò loro di nuovo la pratica della mortificazione dicendo, alla fine di tutto: “Pregate, pregate molto e fate sacrifici per i peccatori, perché molte anime vanno all’inferno, perché non vi è chi si sacrifichi e preghi per loro”.

“E, come al solito, cominciò a elevarsi verso oriente”.

I veggenti tagliarono rami della pianta su cui era apparsa loro la Madonna e li portarono a casa. I rami diffondevano un profumo particolarmente soave. (Cfr. Memórias, II, p. 150; IV, pp. 342 e 344; G. De Marchi, pp. 151-152; W.T. Walsh, pp. 184-186; L.G. da Fonseca, pp. 69-70; J. Galamba de Oliveira, p. 89).

Altro premi il tasto SHIFT per visualizzare tutto TUTTO